Vogliamo parlare di un argomento che ultimamente è sulla bocca di tutti: la saturazione di ossigeno.
👩‍⚕️👨‍⚕️
È un indice ematico che ci dice la percentuale di emoglobina satura di ossigeno rispetto alla quantità totale della stessa. Sapendo questa percentuale è possibile stabilire lo stato di ipossemia (la diminuzione di ossigeno nel sangue). Spesso si confonde con l’ipossia, che è invece una condizione patologica determinata da una carenza di ossigeno nei tessuti.

La saturazione si misura con il saturimetro o pulsossimetro.
I valori che vengono forniti dal saturimetro rivelano la percentuale di ossigeno nel sangue e sono:
✅Compresi tra 95% e 100% sono normali. Un valore del 100% può indicare un’iperventilazione.
⚠️ Compresi tra 90% e 95% sono indice di una leggera ipo-ossigenazione.
‼️ Inferiori a 90% indicano un’ipossemia. In questo caso ci si deve sottoporre ad un controllo di uno specialista ed, eventualemente, effettuare analisi approfondite come l’emogasanalisi.
👨‍⚕️👩‍⚕️
L’ipossemia può essere causata dalle seguenti patologie o problematiche:
• Anemia
• Sindrome da distress respiratorio acuto
• Enfisema
• Malattia polmonare interstiziale
• Polmonite
• Edema polmonare
• Embolia polmonare
• Fibrosi polmonare
• Ostruzione delle vie aeree
• Osas (di cui abbiamo già parlato)
• ecc.
👨‍⚕️👩‍⚕️
L’ipossia invece si può osservare nelle seguenti patologie e problematiche:
• Aterosclerosi
• Angina
• Infarto
• Ictus
• Trauma cranico
• Fratture costali
• Intossicazione da farmaci
• ecc.

Un’ipossia sistemica può essere causata dall’altitudine, per esempio superati i 5000 mt possiamo rilevare un valore inferiore all’85%.

Naturalmente le patologie e i valori di ipossemia e ipossia possono, in diversi casi, essere sovrapponibili.
In caso di carenza di ossigeno è sempre importante fissare un appuntamento con uno specialista e valutare la problematica.

✅Vi aspettiamo nella nostra sede di Pescara in Viale Bovio, 275.
☎️ Se vuoi avere più informazioni chiamaci allo 085 4711973▶️contattaci qui.
👍 Ricordiamo a tutti gli interessati che è necessario prenotare l’appuntamento per parlare con i nostri specialisti.