Questo termine indica una ridotta tolleranza al suono. Viene anche chiamata sensibilità selettiva al suono e si ritiene possa essere un disturbo neurologico risultante da una esperienza negativa che ha a che fare con un determinato suono.
Dobbiamo fare innanzitutto una precisazione per capire cos’è e cosa non è la misofonia.
Ad esempio, un cantiere apre sotto casa nostra e gli operai ogni mattina alle 7 iniziano a lavorare scatenando una reazione di rabbia come anche lo squillo di un telefono ricevuto da una segretaria appena rientrata a casa può portare fastidio. In entrambi i casi non possiamo parlare di misofonia.
Il suono deve essere comunemente presente nell’ambiente e suscitare una particolare reazione di fight or flight (cioè combatti o fuggi). Questo disturbo psichico risulta essere isolato in una piccola percentuale ma di solito è associato ad altre patologie tra le quali la più importante è l’acufene (di cui abbiamo già parlato in passato).
Ma quali sono i rumori che generalmente scatenano la misofonia:

  • quelli emessi dalla bocca (masticare rumorosamente o a bocca aperta, deglutire, lavarsi i denti, schioccare le labbra, bere con la cannuccia)
  • quelli emessi dal naso (respirare, annusare o tirare su con il naso, soffiare)
  • quelli emessi dalle dita (ticchettare le dita sul tavolo o sulla sedia, fare clic continuamente con la penna, il rumore della carta strappata, ecc.)
  • quelli emessi dalle scarpe (piedi che strusciano sul pavimento, tacchi)
  • quelli emessi dagli animali (abbaiare o miagolare ma in in generale ogni rumore di animale ripetitivo)
    Chi soffre di misofonia può avere diverse reazioni:
  • ansia
  • attacchi di panico
  • disagio
  • tristezza
  • irritabilità
  • rabbia
  • sfuriate
  • allontanamento dal luogo del rumore
    La misofonia non è altro che un tipo di corto circuito che si ha tra il sistema percettivo dei suoni e il sistema limbico (area delle emozioni) e gli aspetti psicologici sono quelli relazionali e in particolar modo quelli all’interno della famiglia.
    E’ un disturbo giovane, catalogato nell’ultimo periodo e le terapie psicologiche possono alleviare se non eliminare il problema.
    Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista per valutare il problema e cercare di porvi rimedio.
    ✅Vi aspettiamo nella nostra sede di Pescara in Viale Bovio, 275.
    ☎️ Se vuoi avere più informazioni chiamaci allo 085 4711973 o ▶️contattaci qui.
    👍 Ricordiamo a tutti gli interessati che è necessario prenotare l’appuntamento per parlare con i nostri specialisti.

La misofonia👂👂👂Questo termine indica una ridotta tolleranza al suono. Viene anche chiamata sensibilità selettiva al…

Pubblicato da Poliambulatorio Stenella su Mercoledì 29 luglio 2020