Poliambulatorio Stenella, l’ambulatorio di Oculistica e Ortottica

oculistica ortottica oftalmologia

[vc_row margin_top=”0″ margin_bottom=”0″ full_width=”” padding_left=”0″ padding_right=”0″ animation=”” type=”” bg_color=”” bg_position=”top” bg_repeat=”no-repeat” bg_cover=”false” bg_attachment=”false” padding_top=”0″ padding_bottom=”0″ enable_parallax=”” parallax_speed=”0.1″ bg_video_src_mp4=”” bg_video_src_ogv=”” bg_video_src_webm=”” bg_type=”” parallax_style=”” bg_image_new=”” layer_image=”” bg_image_repeat=”” bg_image_size=”” bg_cstm_size=”” bg_img_attach=”” parallax_sense=”” bg_image_posiiton=”” animation_direction=”” animation_repeat=”” video_url=”” video_url_2=”” u_video_url=”” video_opts=”” video_poster=”” u_start_time=”” u_stop_time=”” viewport_vdo=”” enable_controls=”” bg_override=”” disable_on_mobile_img_parallax=”” parallax_content=”” parallax_content_sense=”” fadeout_row=”” fadeout_start_effect=”” enable_overlay=”” overlay_color=”” overlay_pattern=”” overlay_pattern_opacity=”” overlay_pattern_size=”” overlay_pattern_attachment=”” multi_color_overlay=”” multi_color_overlay_opacity=”” seperator_enable=”” seperator_type=”” seperator_position=”” seperator_shape_size=”” seperator_svg_height=”” seperator_shape_background=”” seperator_shape_border=”” seperator_shape_border_color=”” seperator_shape_border_width=”” icon_type=”” icon=”” icon_size=”” icon_color=”” icon_style=”” icon_color_bg=”” icon_border_style=”” icon_color_border=”” icon_border_size=”” icon_border_radius=”” icon_border_spacing=”” icon_img=”” img_width=”” ult_hide_row=”” ult_hide_row_large_screen=”” ult_hide_row_desktop=”” ult_hide_row_tablet=”” ult_hide_row_tablet_small=”” ult_hide_row_mobile=”” ult_hide_row_mobile_large=””][vc_column width=”2/3″ animation=””][vc_column_text]

Poliambulatorio Stenella, l’ambulatorio di Oculistica e Ortottica

Incontriamo Pier Enrico Gallenga e Chiara Mincarelli, responsabili dell’ambulatorio

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″ animation=””][vc_single_image image=”312″ alignment=”center” border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” image_hovers=”true” img_size=”medium”][/vc_column][/vc_row][vc_row margin_top=”0″ margin_bottom=”0″ full_width=”” padding_left=”0″ padding_right=”0″ animation=”” type=”” bg_color=”” bg_position=”top” bg_repeat=”no-repeat” bg_cover=”false” bg_attachment=”false” padding_top=”0″ padding_bottom=”0″ enable_parallax=”” parallax_speed=”0.1″ bg_video_src_mp4=”” bg_video_src_ogv=”” bg_video_src_webm=”” bg_type=”” parallax_style=”” bg_image_new=”” layer_image=”” bg_image_repeat=”” bg_image_size=”” bg_cstm_size=”” bg_img_attach=”” parallax_sense=”” bg_image_posiiton=”” animation_direction=”” animation_repeat=”” video_url=”” video_url_2=”” u_video_url=”” video_opts=”” video_poster=”” u_start_time=”” u_stop_time=”” viewport_vdo=”” enable_controls=”” bg_override=”” disable_on_mobile_img_parallax=”” parallax_content=”” parallax_content_sense=”” fadeout_row=”” fadeout_start_effect=”” enable_overlay=”” overlay_color=”” overlay_pattern=”” overlay_pattern_opacity=”” overlay_pattern_size=”” overlay_pattern_attachment=”” multi_color_overlay=”” multi_color_overlay_opacity=”” seperator_enable=”” seperator_type=”” seperator_position=”” seperator_shape_size=”” seperator_svg_height=”” seperator_shape_background=”” seperator_shape_border=”” seperator_shape_border_color=”” seperator_shape_border_width=”” icon_type=”” icon=”” icon_size=”” icon_color=”” icon_style=”” icon_color_bg=”” icon_border_style=”” icon_color_border=”” icon_border_size=”” icon_border_radius=”” icon_border_spacing=”” icon_img=”” img_width=”” ult_hide_row=”” ult_hide_row_large_screen=”” ult_hide_row_desktop=”” ult_hide_row_tablet=”” ult_hide_row_tablet_small=”” ult_hide_row_mobile=”” ult_hide_row_mobile_large=””][vc_column width=”1/1″ animation=””][vc_empty_space height=”32px”][vc_column_text]Fra i servizi proposti dal Poliambulatorio medico, chirurgico, riabilitativo Stenella con sede a Pescara c’è l’ambulatorio di Oculistica e Ortottica. Incontriamo Pier Enrico Gallenga e Chiara Mincarelli, responsabili dell’ambulatorio.

 

Quanto è importante la presenza di un punto di riferimento sul territorio per queste patologie? 

«La necessità di una buona salute visiva e di una buona performance per lontano, per vicino e per l’attività ai computer, tablet, smarthphone richiede sempre più l’ottimizzazione delle funzioni visive, a tutte le età. I bambini dovrebbero essere sottoposti a visita prescolare, finita l’esperienza della visita di leva, resta, il filtro dell’esame visivo per la patente – che deve essere praticato in modo rispettoso delle regole di legge ed in ambienti con strumenti idonei, poi le lenti per presbiopia nella quinta decade e i successivi controlli per l’eventuale cataratta (anche la sua diffusione è legata alle variazioni degli stili di vita, alla maggiore durata di esposizione alla radiazione luminosa, come per alcune forme di degenerazione retinica legata all’età). Queste sono le “età del vedere”.

Se poi insorgono patologie degli annessi (palpebre, muscoli oculari) del segmento anteriore (cornea, iride, glaucoma “il ladro silenzioso della vista”), del segmento posteriore (retina e sue patologie correlate a malattie sistemiche come il diabete o l’ipertensione), del nervo ottico (sclerosi a placche, occlusioni vascolari dei rami dell’oftalmica) allora è necessario raggiungere la diagnosi, impostare la cura e controllare il decorso. La pratica del “secondo parere” è consolidata nella medicina contemporanea che fa sempre più ricorso a metodologie strumentali ma che devono però essere vagliate ed integrate in diagnosi esperte».

 

Quali sono le visite e le prestazioni che è possibile effettuare nell’ambulatorio? 

«Per la visita specialistica ambulatoriale: Esame ortottico, Tonometria, Curva tonometrica, Curva da carico idrico, Test di Schirmer, B. T. U., Campo visivo 10/2 – 24/2 – 30/2, Campo visivo 120 p, Campo visivo Binoculare Esterman, Campo visivo test macula, Test di Ishihara, Schermo di Hess, Esercizi di riabilitazione visiva, Esercizi funzionali, IBIS-REVITALVISION, Esame posturale, OCT, Pachimetria corneale, Topografia corneale, Lavaggio vie lacrimali».

 

Le visite sono convenzionate? 

«Le visite vengono eseguite in regime privato e/o convenzionate con varie assicurazioni».

 

Vengono utilizzate tecnologie di riferimento per gli esami e per la cura? Se sì, quali?

«Si possono eseguire con strumenti di ultima generazione molti esami diagnostici di riferimento come: Campo Visivo, OCT, Pachimetria, Topografia Corneale, e schema e trattamenti ortottici anche riabilitativi con IBIS, Curva Tonometrica/Nictemerale, Curva da Carico Idrico e da Ibopamina, Schermo di Hess, oltre ai Test per rinnovo patente (acuità visiva, sensibilità al contrasto, visione crepuscolare, Campo Visivo binoculare – Esterman-, sensibilità all’abbagliamento, tempo di recupero dopo abbagliamento)».

 

Quanto incide nell’accoglienza e nella cura del paziente l’ambiente di un poliambulatorio attrezzato come Stenella? 

«Facilità di accesso coi mezzi pubblici in prossimità della stazione ferroviaria, oppure ampio parcheggio interno riservato, cortesia d’accoglienza, ambiente luminoso e gradevole comfort nei brevi tempi di attesa dei diversi servizi e opportunità di risposte rapide a richieste di competenze professionali diverse ed integrate con la direzione Sanitaria della Dr.ssa Manigrasso rendono le visite presso Stenella una occasione non stressante anche nelle situazioni più complesse».[/vc_column_text][ultimate_spacer height=”10″][dt_banner type=”uploaded_image” link=”http://www.stenellacno.it/st_servizi/oculistica-e-ortottica/” target_blank=”false” bg_color=”#dba3c6″ text_color=”#ffffff” text_size=”big” border_width=”3″ outer_padding=”10″ inner_padding=”10″ min_height=”100″ animation=”bounceInUp”]

VISITA LA PAGINA DELL’AMBULATORIO DI OCULISTICA E ORTOTTICA

[/dt_banner][/vc_column][/vc_row]