Isteroscopia, una tecnica endoscopica per la diagnosi delle patologie endouterine

Isteroscopia, una tecnica endoscopica per la diagnosi delle patologie endouterine

La chirurgia rappresenta uno tra gli aspetti delle moderna medicina a più rapido sviluppo.
Isteroscopia è una tecnica endoscopica che permette il trattamento delle patologie endouterine. Per lungo tempo è stata considerata una procedura invasiva ma l’isteroscopia non è altro che lo studio della cavità uterina eseguito con una telecamera di pochi millimetri all’interno di uno strumento, per l’appunto l’isteroscopio, che tramite un flusso d’acqua sterile distende delicatamente le pareti uterine permettendone una chiara visualizzazione.

I vantaggi della metodica sono:

  • Procedura ambulatoriale
  • Non necessità di anestesia generale
  • Tolleranza molto alta da parte delle pazienti
  • Rapidità dell’esame
  • Buona sicurezza, quando eseguita da personale esperto
  • Digitalizzazione delle immagini

L’isteroscopia ha superato i limiti del curettage uterino o “raschiamento”, che fino a pochi anni fa rendeva indispensabile l’accesso ad una sala operatoria e l’anestesia ed ha permesso un trattamento selettivo della patologia intracavitaria senza danneggiare le strutture anatomiche adiacenti.

Inoltre, l’isteroscopia eseguita in un ambulatorio dedicato, oltre alla valutazione dell’endometrio (ossia la mucosa che riveste le pareti interne dell’utero), e alla diagnosi di polipi o altre malformazioni, permette di rimuovere, nella medesima seduta, senza il ricorso alla sala operatoria, anche piccoli polipi od il trattamento di altre patologie uterine.


Per saperne di più o prenotare una visita potete contattarci qui su facebook inviandoci un messaggio, per telefono allo 0854711973 oppure sul sito http://www.stenellacno.it